Perché un diario di viaggio, di un cammino?

Durante la mia prima esperienza di un cammino importante un mio caro amico mi propose che al termine di ogni tappa scrivessi un resoconto della giornata.

Di tutto di più, a caldo, di getto.

E’ una delle esperienze più belle di un pellegrino.

Alla sera. Prima di cena o dopo. Prima che gli occhi si chiudano per il meritato riposo.

Rivedere tutta la giornata passata è veramente un momento per riprendere cosa ti è successo.

Può sembrare faticoso, ma si tratta solo di qualche appunto. Non deve essere un poema.

Io ormai mi sono abituato a scrivere in ogni viaggio o camminata che faccio.

Il mio diario di viaggio più “famoso” lo conoscete già perché ho voluto anche pubblicarlo come libro vero e proprio: si tratta del mio diario del Cammino di Sant’Agostino.

LA VITA E’ FATTA PER CAMMINARLA.

(Ve ne ho già parlato in QUESTO ARTICOLO)

Se cliccate sul titolo, vedrete la pagina di Amazon con il mio libro in formato ebook a 2 euro e se cliccate su “leggi l’estratto”, potrete leggere le prime 3 pagine con le rispettive fotografie …. magari poi vi viene voglia di leggerlo tutto!

Tornando al tema della pagina …

Ho trovato un articolo interessante che spiega i 5 motivi per tenere un diario di viaggio. LO TROVATE QUI.

Ve lo propongo, perché sono gli stessi motivi che mi spingono ogni volta a scrivere.

In più io ci aggiungo le foto. Ma ognuno potrebbe metterci quello che vuole: scontrini, biglietti di viaggio, foglie secche … tutto ciò che può aiutare poi a ricordare.

diario di viaggio esempio

Quindi, innanzitutto invito tutti voi a tenere un diario di viaggio.

E poi in questa sezione ne troverete tantissimi, per prendere spunto, per incuriosirvi e, soprattutto …

per farvi venir voglia di partire!

Da cosa vuoi iniziare a leggere?

Su questa pagina troverai tutti gli articoli della categoria!