Inizia con Roma la rubrica dedicata alle 40 chiese da vedere in Italia almeno una volta nella vita, non solo per il culto e per la devozione, ma anche per l’arte e la storia che le caratterizzano.

Roma: Il Mausoleo di Santa Costanza

Tra “antico” e “nuovo”

Del IV secolo, fatta costruire probabilmente dalla figlia di Costantino, vicino al cimitero di Sant’Agnese. Nei primi tempi venne incorporata come battistero della Basilica. Poiché Costanza era venerata come santa, il mausoleo fu dedicato a lei e consacrato come chiesa nel 1254 da papa Alessandro IV.
Nel 1620, la chiesa fu restaurata ed in quell’occasione il Sarcofago di Costanza venne spostato presso i Musei Vaticani. 

L’interno della cupola centrale era ricoperta di mosaici, ma purtroppo ci rimangono solo dei disegni.
Dei mosaici e degli intarsi ci rimangono, come testimonianze, solo alcuni disegni.
L’ambulacro è la parte più preziosa dell’edificio, è totalmente coperto da una volta a botte, decorata con magnifici mosaici del IV secolo, che alternano motivi geometrici, scene di vendemmia ai ritratti di Costanza.

L’edificio, a pianta circolare, è coperto da una cupola, su cui si aprono dodici finestroni e dodici coppie di colonne, di marmo verde e rosso, circondano la navata centrale. 
Queste colonne, provenienti da un antico tempio romano, creano un ambulacro decorato con stupendi mosaici del IV secolo raffiguranti  frutta, fiori, animali, uccelli fantastici e scene di vendemmia.

Il Mausoleo di Santa Costanza si trova in via Nomentana 349 a Roma.

Info: http://www.santagnese.org/mausoleo.htm


Vuoi scoprire le altre chiese da vedere in Italia? Segui i link!

Commenti