E’ possibile girare il mondo e viaggiare spendendo così poco?

Ebbene, sì!

Continua a leggere e capirai come …

Siamo a settembre … le vacanze sono finite … già … si torna alla routine, ai soliti posti, al “Vorrei ripartire, ma non si può“.

Vorrei conoscere tanti luoghi del mondo, invece … invece … il lavoro, lo studio, gli impegni, i soldi oppure chi non può più partire per malattia, per questioni economiche, ecc.

Ma lo sappiamo che c’è una possibilità per tutti, ma proprio per tutti di “viaggiare” e conoscere sempre: ogni giorno, anche se sei in un letto d’ospedale, anche sei hai pochissimi soldi? Quale?

girare il mondo leggendoLeggere un libro!

Non un libro di viaggi chiaramente, perché ti farebbe voglia ancora di partire, ma un romanzo, una testimonianza, un libro si storia, un’avventura.

Una scoperta semplicissima, ma son dovuto arrivare a 60 anni per sperimentarla! Come bere il caffè amaro (ma toglierei la parola amaro perché l’offenderei), per sentire finalmente il sapore del caffè, il suo sapore non rovinato dallo zucchero.

E quando si legge?

Basta poco: voglia e una mezz’oretta al giorno. Quindi è davvero per tutti!

Faccio degli esempi raccontandovi ciò che ho letto quest’estate.Girare il mondo. Corradi

Inizio con la montagna leggendo “Con occhi di bambina” della giornalista/scrittrice Marina Corradi: racconti che sembrano quadri delle sue esperienze di vita in montagna di quand’era bimba. Mi sono accorto che la montagna dal vero l’ho vista molto di meno.

Girare il mondo. SimenonNelle atmosfere di Parigi o della provincia francese con il Sig. “atmosphere”, cioè George Simenon: sia con il famoso commissario Maigret sia con i suoi grandi romanzi. Scegliete il libro che volete e sarete conquistati immediatamente.

Girare il mondo. FlanneryPassiamo agli States con una delle più grandi scrittrici americane, Flannery O’Connor con il libro che raccoglie tutti i suoi racconti: mai un errore di tocco, mai un particolare fuori luogo. Qui si vola alto nelle città e campagne americane.

Girare il mondo. Gli ultimi giorniNon so se avete visto il film “Dunkirk” uscito nelle sale a fine agosto: racconta l’avventura dei ragazzi inglesi scampati alla furia tedesca all’inizio della seconda guerra mondiale. Senza volerlo sono incappato in un libro di un promettente scrittore svizzero Joel Dicker, Gli ultimi giorni dei nostri padri: racconta che dopo la battaglia di Dunkirk, Churchill, premier Britannico, ebbe un’idea che cambierà il corso della guerra, creando una squadra di servizi segreti: la SOE (Special Operations Executive). Qui si viaggia alla grande, nella storia di questi ragazzi, con le loro paure, le rabbie e gli amori.

Girare il mondo. RondoniSempre in Europa sono andato a Siviglia per scoprire un segreto con il libro di Davide Rondoni, Il bacio di Siviglia. Chi era l’uomo che fu Don Giovanni? Cosa cercava il collezionista di amori, di baci, di appuntamenti? E poi … è mai esistito?

Girare il mondo. ProdigioO Il prodigio di Lisbona di Paolo Gulisano: un’affascinante favola sportiva in cui una squadra di calcio, nata in Scozia con lo scopo di aiutare i poveri delle misere periferie di Glasgow, nel 1967 conquista il titolo di Campione d’Europa: si legge in una serata!

Girare il mondo. I promessi sposi

E per concludere ho riletto, dopo 30 anni, I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni: l’ho divorato seguendo questi due ragazzi in questa terra lombarda, nella loro dura prova, di vita, di tradimento, di perdono: “Come è bello il cielo di Lombardia, quando è bello”.

Ricapitolando, sono stato: in montagna, Parigi, negli Usa, in Normandia, Inghilterra, Scozia, Portogallo e Lombardia.

Speso circa 80 euro!

Vi auguro buona lettura e buon …viaggio!

 

Commenti