Da Domodossola a Spiez

Da anni socio del Touring Club Italiano ho la possibilità di scoprire bellissimi luoghi attraverso le iniziative dei “Consoli di Milano”.

Il Trenino Verde delle Alpi parte da Domodossola (Piemonte) e arriva fino a Berna in Svizzera.

Il viaggio inizia seguendo il torrente Diveria, passa da Iselle e entra nella Galleria del Sempione che con i suoi 20 km collega l’Italia e la Svizzera da più di un secolo.

Sbucati dalla galleria incontriamo una perla tutta da conoscere: Brig (Briga), vedi Castello di Stockalper.

Brig: castello di Stockalper

Entriamo nella valle del Rodano, con una tratta chiamata “rampa del sud”; si superano 450 mt di dislivello e arriviamo a Goppenstein all’inizio della valle del Lotschen.

Per attraversare la galleria in quota sulla via di Kandersteg il treno impiega otto minuti.

La ferrovia venne costruita da oltre tremila persone, soprattutto italiani.

Il viaggio prosegue per Frutigen verso nord passando per la “rampa nord”: con una pendenza di oltre 27% la linea attraversa una galleria con una curva geometrica di 1655 metri, con tunnel bui e viadotti spettacolari: il più famoso è quello di Kander il più fotografato.

Da Frutigen si arriva a Spiez sul lago di Thun con pendenza uniforme del 15%. Il lago è circondato da un paesaggio maestoso.

Spiez

Scesi dal treno con una breve passeggiata si raggiunge l’imbarcadero dove i battelli circolano tutto l’anno. Navigando si possono ammirare villaggi e castelli e magari pranzando a bordo.

Buon Viaggio!

Commenti